Neifile~Quinta Giornata~Novella Quinta

Sotto la regina di Fiammetta abbiamo incontrato una rotazione di tragedia e commedia. Dopo la quarta giornata d’amore sfortunato e destino tragico di due anime innamorate, questa giornata introduce la conclusione in senso inverso. Un possibile motivo perché Boccaccio abbia un giorno di felicità è che il carattere di Fiammetta è noto per essere inspirato a Maria d’Aquino, l’amore di Boccaccio. Infatti nell’introduzione della giornata c’è una descrizione di Fiammetta molto romantica e bellissima. L’interpretazione della sua bellezza e della sua figura è importante in questa giornata con un doppio riferimento dell’amore che è assertivo e in certo senso un po’ scomodo. I suoi capelli ricci e d’oro è molto sessualizzato e femminile, comunque in contrasto i suoi occhi sembri come un falco e un simbolo maschile della forza e la pace. Questo contrasto mostra come Boccaccio ha usato i simboli della natura e il corpo femminile per fare un relazione della bellezza e la natura in un modo artificiale. L’amore è presentato nel simbolismo dal falco, che rappresenta un livello di nobiltà. Comunque, in questo inquadramento della sessualità e del processo filosofico, si incontra una critica dell’amore cortese con le novelle di matrimonio in cui la vita felice rappresenta un motivo di Boccaccio con un senso della salvezza.

La storia della quinta novella succede a Fano, vicino alla Romagna, e tratta la storia di due vecchi Longobardi, Guidotto da Cremona e Giacomino da Pavia. Nel suo letto di morte, Guidotto chiese a Giacomino di prendersi cura di una giovane ragazza di dieci anni. La ragazza è bellissima, piena di grazia e maturità, ed è diventata uno spettacolo della città di Faenza. Due uomini potenti e benestanti sono innamorati di lei e non avrebbero accettato una vita senza di lei come loro moglie. Il primo si chiama Giannole da Severino e l’altro è Minghino di Mingole. Giacomino non ha dato una benedizione per il matrimonio a nessuno e poi gli uomini hanno deciso di entrare in casa e sedurre la ragazza. Comunque gli uomini non sapevano che hanno lo stesso idea. Giannole fa amicizia con un servo di Giacomino, che si chiama Crivello e è molto socievole e ha creato un accordo per avere una ricompensa per il favore di entrare in casa senza Giacomino. In altre, Minghino diventa amico di un altro servo per inviare le lettere di amore alla ragazza. Loro hanno creato un segnale quando Giacomino ha lasciato la casa e una notte, Giannole con compagni armati sono venuti nella casa e hanno rapito la ragazza nella corridoio quando lei urla per chiedere aiuto. Minghino ha sentito le urla e viene all’orrore che Giannole stava per ferire la ragazza. Il podestà arriva alla casa quando Minghino ha restituito la ragazza alla sua casa e Giacomino è arrivato poco dopo. Lui era spaventato e decide di trovare un marito per lei subito per protezione a questo evento. La mattina dopo in ufficio del podestà, un lavoratore Bernabuccio ha sentito la storia di Giacomino e che il suo amico morto, Guidotto da Cremona, ha trovato la ragazza durante una guerra a Faenza e l’aveva portata a Fano ed è stato il suo padre. Mente Bernabuccio ha sentito questa storia, ha capito che l’evento era la rapina della sua casa e lui ha trovato la stessa cicatrice sul suo orecchio ed era meravigliato che la ragazza era sua figlia! In conclusione, la novella finisce con la fine dell’arresto perché Giannole è il figlio di Bernabuccio e quindi il fratello della ragazza, che si chiama Agnesa. Alla fine, Giacomino ordina il matrimonio di Agnesa e Minghino, il suo “eroe”, e loro vivono in pace per sempre.

Alla fine incontriamo la rotazione di tragedia in commedia nella conclusione in cui la ragazza ha trovato finalmente il padre e il marito nello stesso evento. C’è la comica scomoda in cui l’amore cortese e della forza è stato la modalità singola di salvezza per la ragazza. In questo senso la protezione è solo quella di darla a un uomo che ha provato a sedurla contro la sua volontà.

Annunci
Published in: on 23 marzo 2016 at 21:42  Lascia un commento  

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: