Pampinea: Quarta Giornata, Seconda Novella

Questa quarta giornata, la storia di Pampinea ci mostra ancora un’altra forma di donna che le nostre eroine della brigata non devono imitare. Nel corso della novella, vediamo come Berto della Massa si trasforma in diversi caratteri fino a quando arriva alla sua vera forma.

Berto della Massa era un malandrino di Imola che trasferisce a Venezia quando non può più ingannare gli Imolesi. A Venezia, diventa un frate minore e dopo un po’ diventa un prete, Frate Alberto da Imola. Le persone di Venezia sono ingannate dagli atti finti del Frate Alberto e credono che lui sia quasi un santo. Con questo potere di fiducia, Frate Alberto prova a corrompere la virtù di Madonna Lisetta.

Frate Alberto convince Madonna Lisetta che l’angelo Gabriello si è innamorato di lei e che vuole passare la sera con la donna. Madonna Lisetta è molto stupida e molto vana, quindi lei si crede da questa storia di Frate Alberto e accetta la proposizione di dormire con l’angelo Gabriello, chi arriverà nel corpo del Frate. Dormono insieme e ripetono questi atti tante volte, finendo solo quando i cognati di Madonna Lisetta li trovano insieme. Quando vengono scoperti, Frate Alberto scappa per la finestra e capita in casa di un uomo povero.

All’inizio, l’uomo povero aiuta Frate Alberto, però quando si rende conto che lui è l’angelo Gabriello crea un piano per mostrare a tutti il vero carattere del frate. L’uomo copre Frate Alberto con miele e piumi e gli mette una catena in gola e una maschera sulla sua faccia. Arrivano in piazza San Marco, dove l’uomo smaschera Frate Alberto e tutti cominciano a urlare e a gettare tante cose. Frate Alberto rimane lì fino a quando gli altri frati vengono a salvarlo. Lui passa il resto della sua vita in prigione.

Pampinea comincia la sua novella dicendo che non vuole obbedire alle regole del re Filostrato, quindi racconta questa storia buffa invece di una tragica. Oltre a essere piena di comicità, questa novella anche serve come una diatriba verso i clerici. Pampinea introduce questa novella dicendo che i clerici in realtà non sono uomini di Dio. Loro fanno finta di essere religiosi, ma tanti trasgrediscono i loro voti alla chiesa.

Con le trasformazioni di Berto della Massa, vediamo come lui diventa persone false. Solo quando lui diventa un uomo selvatico arriva al suo vero carattere. Con il pretesto di Carnevale, l’uomo povero traveste Frate Alberto, ma questo travestimento mostra alle persone di Venezia che Frate Alberto non è veramente un uomo religioso e neanche un uomo buono. Provando a scappare dalle sue bugie e dalle sue trasgressioni, Berto della Massa diventa l’uomo che non ha mai voluto riconoscere.

Non sappiamo tanto del destino di Madonna Lisetta, ma questo personaggio mostra alle donne della brigata un esempio che non devono mai seguire. Il primo giorno, abbiamo sentito da Pampinea di un tipo di donna che non parla mai nella prova di essere pura. Come viene spiegato, però, queste donne stanno solo provando a nascondere la loro assenza di intelligenza. In questa novella, invece, vediamo una donna che parla troppo e in modi vani e stupidi. Le donne della brigata possono capire, quindi, che il non parlare e il parlare troppo sono tutte e due scelte cattive.

Annunci
Published in: on 12 marzo 2016 at 20:26  Lascia un commento  

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: