Fiammetta: Seconda giornata, quinta novella

La novella che Fiammetta racconta durante la seconda giornata tratta di Andreuccio di Pietro. Andreuccio vive a Perugia e decide di viaggiare a Napoli per comprare cavalli dato il fatto che lì sono meno costosi. Con tutti i suoi soldi in tasca, Andreuccio si dirige a Napoli dove, non ostante avendo fatto molte offerte, non riesce a comprare neanche un cavallo. Mentre negoziava, mostrava addirittura tutti i suoi fiorini pensando che questo lo aiuterebbe. Il sacchetto di denaro prende l’attenzione di una giovane donna siciliana, chiamata Madama Fiordaliso, che era molto bella e disposta a soddisfare qualsiasi uomo per una somma modesta. Madama Fiordaliso, con l’aiuta della sua amica più anziana riesce a scoprire dove si sta alloggiando Andreuccio e manda voce che c’è una donna che vuole conoscerlo. Andreuccio, ingenuamente credendo che aveva attratto le attenzioni di una donna rispettabile, decide di andare a trovarla da lei, in un quartiere conosciuto come Malpertugio.

Una volta arrivato, Madama Fiordaliso lo accoglie e li racconta che lei in realtà è sua sorella perché il loro padre, Pietro si innamoro della mamma di Fiordaliso però quando Fiordaliso era ancora una bambina, Pietro dovette ritornare a Perugia e quindi non la visse mai più. Tutto ciò che Fiordaliso raccontava era una menzogna pero Andreuccio, essendo credulo, non dubitò mai la parola della sua nuovamente acquisita sorella. Fiordaliso lo convince di rimanere a dormire da lei e quando Andreuccio si sta preparando per andare a dormire va in bagno, pero in vece di trovare un bagno trovò due assi di legno che erano la unica cosa separandolo da un vicolo coperto di escremento. Questi due assi si spaccano ed Andreuccio cade. Incomincia ad urlare e fare rumore per vedere se può svegliare la sua sorella cosi che lei possa aiutarlo come aveva lasciato tutte le sue cose ed il suo denaro nella casa. Ancora credendo la menzogna di Madama Fiordaliso viene cacciato dalla strada dal protettore Signor Buttafuoco.

Disilluso, Andreuccio si dirige verso il mare per poter pulirsi pero nel cammino incontra due ladri che vogliono andare a rubare un anello con un rubino dalla tomba di un arcivescovo appena morto. Andreuccio li racconta la sua storia e i due ladri lo invitano ad accompagnarlo dicendoli che il valore del rubino è uguale al valore dei fiorini che aveva perso. Prima di andare alla tomba, si dirigono a un pozzo per poter sciacquare tutta la schivezza che Andreuccio portava addosso. Mentre lo stanno abbassando nel pozzo, arrivano le guardie perché volevano bere un po’ d’acqua e i due ladri scappano via. Tirando su Andreuccio dal pozzo, le guardie si spaventano quando le vedono ed anche loro scappano via. Quindi, Andreuccio nel buio della notte, continua a vagare senza sapere dove sta andando. Fortunatamente incontra i due ladri di nuovo ed essendo arrivati alla tomba lo mandano a cercare l’anello. Andreuccio a questo punto era diventato più intelligente e si rende conto che se gli da l’anello, lo lascerebbero nella tomba per sempre, quindi mantiene l’anello per se fingendo di non averlo trovato. I due ladri arrabbiandosi perché non hanno trovato l’anello, lasciano Andreuccio rinchiuso nella tomba del arcivescovo. Passano qualche ore ed un prete arriva con le stesse intenzione e mentre sta scendendo nella tomba, Andreuccio afferra le gambe del prete spaventandolo cosi che esce scappando dalla tomba lasciandola ben aperta. A questo punto Andreuccio di Pietro esce dalla tomba e ritorna a Perugia con un anello di rubino che vale quanto i soldi che aveva perso.

Annunci
Published in: on 25 febbraio 2016 at 13:50  Lascia un commento  

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: