Elissa: Seconda Giornata, Ottava Novella

In questa seconda novella, Elissa ci racconta di un conte d’Anguersa, Gualtieri, che,  accusato falsamente dalla regina di Francia di averla stuprata, deve fuggire dalla Francia in Inghilterra con i suoi piccoli figli, Violante e Luigi.  Preoccupato per le conseguenze nel caso in cui venissero trovati dal re di Francia in Inghilterra e uccisi per la trasgressione che ha commesso con la regina, il conte cambia i nomi di Violante e Luigi in Giannetta e Perotto, e si fingono di essere di bassa estrazione sociale. Per fortuna, a Londra, la moglie di uno dei maliscalchi del re d’Inghilterra, vuole prendere Giannetta, e in Galles, l’altro maliscalco del re d’Inghilterra vuole prendere Perotto come suo apprendista. Sollevato di sapere che i suoi figli saranno sicuri con queste famiglie nobili, il conte va in Irlanda per essere un fante. Dopo parecchi anni la regina di Francia, sul punto di morire, confessa di aver mentito, e di essere stata la causa della fuga del conte ed i suoi figli.   Così, c’è una ricerca per la famiglia del conte affinché possano essere restaurati alle loro posizioni di prestigio. Allora, c’è un lieto fine con il conte riaccolto cordialmente nel palazzo del re di Francia e riunito con i suoi figli, che sono a questo punto un maliscalco del re di Inghilterra e la moglie di un altro maliscalco del re di Inghilterra.

Dato che tutte le novelle di questa giornata riguardano le diverse facce della fortuna e dato il contesto della peste in Italia, è un po’ ironico che la novella di Elissa sembri rappresentare la fortuna come una peste o una malattia.  La prima malattia è una malattia d’amore. Giachetto Lamiens, figlio di un maliscalco e della donna che aveva allevato Giannetta, si innamora follemente di Giannetta. Però, per la differenza nei loro ceti sociali, Giachetto sa bene che i suoi genitori non permetterebbero un matrimonio tra lui e Giannetta. Incapace di parlare dei suoi sentimenti con nessuno, Giachetto si ammala gravemente; l’unico modo in cui può essere salvato è attraverso la realizzazione del suo amore per Giannetta. Grazie alla malattia di Giacchetto, Giannetta riesce a sposarsi con un uomo di una classe molto più alta di quanto meriterebbe (o lo merita siccome lei era in realtà di una famiglia nobile, ma nessuno lo sa a questo punto). La seconda malattia è la peste che uccide praticamente tutta la famiglia del maliscalco con cui Perotto si stava allenando tranne Perotto e la figlia del maliscalco.  Con quasi tutti morti, Perotto viene accettato come il nuovo maliscalco e si sposa con la figlia. La terza ed ultima malattia è la malattia della regina, che la fa confessare la sua menzogna e che restaura tutti e tre: il conte, Luigi e Violante ai loro posti.

Un altro ruolo molto importante in questa novella è rivestito dall’onestà. La fortuna è venuta al conte perché era un uomo onesto— nonostante avesse mentito del suo stato sociale in Inghilterra ed aveva cambiato i nomi dei suoi figli, era onesto in senso che era molto fedele al re di Francia anche con le avance sessuali della regina. Quando la madre di Giachetto vuole che  Giannetta vada a letto con Giachetto per soddisfarlo, siccome Giannetta è così onesta che non andrebbe a letto con nessuno tranne un uomo che la signora designasse come suo marito, la signora non ha altra scelta che permettere il matrimonio tra suo figlio e Giannetta.

Come Tommaso ha indicato durante la lezione, in questa novella ho notato due tipi di menzogna: uno che è la menzogna della regina che mette il conte nei guai, e l’altro che è la menzogna che il conte fa per salvare i suoi figli e sé stesso da essere uccisi dal re di Francia. Quindi, la menzogna del conte è una menzogna per combattere l’altra menzogna? E la menzogna del conte è una menzogna onesta, mentre la menzogna della regina è una menzogna maliziosa?…

Annunci
Published in: on 24 febbraio 2016 at 10:57  Lascia un commento  

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: