La Regina Pampìnea, Prima Giornata – Novella 10

In quest’ultima novella della prima giornata la regina del giorno, Pampìnea, racconta la storia di un certo Maestro Alberto da Bologna, che fa vergognare una donna che prima ha provato da vergognare a lui.

Prima da raccontare la parabola, Pampìnea comincia con una sorta di diatriba verso le donne di quei tempi. La regina non è d’accordo con i modi di comportamento che sono in uso tra le donne. Invece di provare ad usare il linguaggio per mostrare i loro sforzi di mente, specificamente con motti spiritosi, le donne sono più preoccupate delle cose superficiali. Pensando che nel stare zitte venga fuori una purezza, le donne non parlano mai. Questo silenzio,  però, nasconde solo la loro stupidità. Pampìnea finisce la sua introduzione con un consiglio alle donne della brigata: provando a essere diverse da quelle donne prima descritte, devono essere attente al uso di motti spiritosi – con le parole giuste nel tempo e nel contesto giusto.

Pochi anni prima a Bologna c’era un medico famoso, Maestro Alberto, che aveva settant’anni. Un giorno lui ha incontrato una bella donna vedova, Malgherida de’ Ghisolieri, ad una festa. Subito innamorato di lei, lui non poteva scordarla. Visto che non riuscita a dormire senza averla vista durante il giorno, l’uomo vecchio comincia a passare davanti a casa sua ogni giorno. Malgherida e le sue amiche notano il comportamento dell’uomo e trovano la situazione buffa: com’è possibile che un uomo così anziano si possa innamorare di una bella donna giovane? Un giorno di festa, le donne vedono al Maestro Alberto e lo invitano in casa a passare un po’ di tempo. Dopo che hanno mangiato fini cibi e bevuto buoni vini, le donne provano a farlo arrossire chiedendogli come lui possa sopportare i suoi sentimenti per Malgherida sapendo bene che lei ha tanti ammiratori giovani.

Avendo sentito il pugno di quelle parole, Maestro Alberto si rende conto che l’invito era un sorto di beffa da parte delle donne. Invece di vergognarsi, l’uomo risponde che gli uomini anziani sono più adatti all’amore visto che hanno più esperienza e saggezza. Inoltre, tante volte lui ha visto le donne fare cose strane – come per esempio mangiare le parti meno nutrienti dei porri (le foglie verdi) invece della parte buona (la radice bianca). Se le donne possono fare questo, lui ha speranza che possano sbagliare anche nella scelta di amanti. Dopo questi commenti, Malgherida si vergogna di aver provato far vergognare l’uomo e lo ringrazia dell’ammirazione che lui ha per lei.

Pampinea ha scelto questa parabola per dare un esempio alle donne della brigata. I motti spiritosi devono essere usati nel tempo giusto e nel contesto giusto, e le donne devono sempre essere attenti alle persone con cui li usano perché l’inversione dei ruoli è molto facile.

Annunci
Published in: on 20 febbraio 2016 at 14:15  Lascia un commento  

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: